Garantire alle BCC un’offerta formativa identitaria, completa e di qualità. Anche attraverso formule innovative, per permettere una condivisione della conoscenza mutualistica, indispensabile per ravvivare il presente e riprendere a costruire il futuro.  Questo l’obiettivo della nuova ScuolaCooperativa di Federcasse.

Logo della ScuolaCooperativa

Orientata al potenziamento delle conoscenze e delle competenze, La nuova ScuolaCooperativa è nata con l’idea di costruire percorsi per ruoli specificamente legati all’affermazione della natura mutualistica delle banche e di rafforzare i concetti chiave della cooperazione e dello sviluppo dei territori. Una scelta formativa realizzata anche per valorizzare le dinamiche aggregative dei soci ed in particolare dei giovani, per aiutare le BCC nella misurazione e nel monitoraggio della “differenza” cooperativa e del proprio impatto economico, sociale, culturale e per sintetizzare anche attraverso una nuova modalità di comunicazione.

 ScuolaCooperativa formazione online

In questa fase di emergenza sanitaria, la ScuolaCooperativa ha affiancato alla proposta formativa tradizionale anche appuntamenti e iniziative on line con l’obiettivo di continuare ad approfondire e valorizzare un modo diverso di fare banca, quello cooperativo, caratterizzato da consapevolezza, responsabilità e impegno. Un vero e proprio laboratorio di sperimentazione, che nel corso di questi mesi di emergenza ha permesso il confronto, nonostante la distanza, e la diffusione e l’approfondimento di temi di forte rilevanza per le BCC.

Inoltre, in collaborazione con la Scuola di Economia Civile di Loppiano (SEC), è stato organizzato un ciclo di undici webinar dal titolo i “Dialoghi di Economia Civile ai tempi del Covid 19” (dal 18 aprile al 29 giugno 2020) che hanno coinvolto nomi di eccellenza del mondo dell’Economia Civile, accompagnando i partecipanti in un percorso di approfondimento sulle sfide per la società emerse o acuite dall’emergenza sanitaria ed economica.

“Vogliamo sottolineare e valorizzare una sostanza e uno stile bancari cooperativi caratterizzati da consapevolezza, coesione e appartenenza, orientati al potenziamento delle conoscenze e delle competenze, allo scambio di esperienze, alla costruzione comune ed attualizzata di un rinnovato significato per la “differenza cooperativa” nella governance, nelle funzioni manageriali, negli ambiti professionali della BCC, nelle comunità locali”.

Augusto dell’Erba – Presidente di Federcasse

“Oggi più che mai dobbiamo saper rimettere al centro quel sostantivo che è in qualche modo un aggettivo: ‘identità’. Dalla sua efficace e coerente interpretazione discendono competitività, capacità di patrimonializzare, coerenza di missione. Fare mutualità della conoscenza mutualistica è indispensabile per ravvivare il presente e riprendere a costruire il futuro”.

Sergio Gatti – Direttore Generale di Federcasse

“Alla cooperazione non bastano i corsi di formazione e di addestramento professionale, pure necessari. Ciò di cui la cooperazione di credito ha oggi massimamente bisogno sono investimenti specifici di risorse, umane e finanziarie, in ‘educazione identitaria’ – non solo formazione –, anche a favore dei soci”.

Stefano Zamagni – Presidente Pontificia Accademia delle Scienze sociali