Realizzati  dalla Scuola di Economia Civile-SEC in collaborazione con la ScuolaCooperativa di Federcasse, sono in corso di svolgimento i “Dialoghi di Economia Civile ai tempi del Covid-19”. Undici appuntamenti, che hanno preso il via il 27 aprile per concludersi il 29 giugno, visibili sulla pagina Facebook della Scuola di Economia Civile.

I Dialoghi hanno coinvolto nomi di eccellenza del mondo dell’Economia Civile, accompagnando i partecipanti in un percorso di approfondimento sulle sfide per la società emerse o acuite dall’emergenza sanitaria ed economica.

Gli undici webinar

18 aprile,Tra vecchie e nuove regole per una nuova grammatica sociale”. Moderato dal direttore generale di Federcasse, Sergio Gatti, hanno partecipato Cristina Bicchieri, docente di Pensiero Sociale ed Etica Comparata all’Università della Pennsylvania, e Luigino Bruni, presidente della SEC e docente di economia politica all’Università Lumsa di Roma.

27 aprile, “Dallo smart working all’intelligenza al lavoro: ipotesi per il lavoro che verrà”. Ne hanno discusso insieme il segretario generale della Fim Cisl, Marco Bentivogli, Rocco Ciciretti (Università di Roma Tor Vergata, esperto di responsabilità sociale di impresa) e Rossana Andreotti (Counselor e Coach – componente il CdA della SEC).

4 maggio, “Fa tutto lo stato o fa tutto il mercato? Quale ruolo per la società civile?”. Ne hanno discusso Stefano Zamagni, presidente Pontificia Accademia Scienze Sociali con Sabrina Bonomi dell’Università degli Studi eCampus. A moderare Michele Dorigatti, direttore Fondazione Don Lorenzo Guetti.

11 maggio, “Salute: questione privata, pubblica o bene comune?”. Si sono confrontati Francesco Vaia, direttore sanitario INMI L. Spallanzani di Roma, e Mariagrazia Ardissone, direttore generale IRCCS Fatebenefratelli di Roma. A moderare Alessandra Smerilli, Università Pontificia di Scienze dell’Educazione Auxilium.

18 maggio, “Ripresa resiliente o crescita “non importa come”?”. Ne hanno discusso Leonardo Becchetti, Università Tor Vergata, ed Elena Granata, Politecnico di Milano. A moderare Silvia Vacca, Etica nel Sole.

25 maggio, “Le logiche della cooperazione. Regole, distanziamento sociale e progetti di ripartenza”. A discuterne Mario Macis, Johns Hopkins Carey Business School, e Vittorio Pelligra, Università di Cagliari. A moderare Fabio Poles, Direttore Generale Unismart.

1° giugno, “Cura delle persone o cura del pianeta?”. A discuterne Elena Granata, Politecnico di Milano, e Angelo Moretti, direttore Generale Consorzio Sale della Terra. Moderatore Luca Raffaele, direttore Generale NEXT.

8 giugno, “Tra Europa e Italia. Il ruolo della finanza e del credito in questa crisi”. Ad approfondire il tema sono stati Rainer Masera, Preside della Facoltà di Economia Università “Guglielmo Marconi”, e Concetta Brescia Morra, Università del Sannio. A moderare Sergio Gatti, direttore generale Federcasse.

15 giugno, “Donne: ripartiamo da loro!”. Ne hanno discusso Alessandra Smerilli, Università Auxilium, e Paolo Mascaro, presidente Valore D. Modera Ivan Vitali, direttore CONVOI Onlus.

22 giugno, “Imprese che imparano, imprese che cambiano!” . Ne hanno parlato Andrea Granelli, Fondatore di Kanso, Renato Ruffini, Università Statale di Milano. A moderare Alberto Frassineti, GM&P Consulting Network.

29 giugno, “Homo homini virus o homo homini amicus?”. Ne hanno discusso Luigino Bruni, Università Lumsa, Cristina Bicchieri, University of Pennsylvania. A moderare Maurizio Pitzolu, Venture Capital Edison.