Alfredo Savini, presidente della BCC di Castiglione Messer Raimondo e Pianella (Teramo), è stato confermato presidente della Federazione Abruzzo e Molise delle BCC, in occasione della prima riunione del Consiglio di Amministrazione successivo alla assemblea ordinaria dei soci del 1 luglio. L’appuntamento annuale si è svolto a Pescara in videoconferenza nel rispetto delle disposizioni governative in materia di prevenzione e contenimento Covid-19.

Il presidente Savini ha espresso tutta la sua gratitudine per la fiducia dimostrata che gli darà la possibilità, la responsabilità e l’onore di rappresentare ancora il Credito Cooperativo abruzzese e molisano. “Si apre una stagione di importanti cambiamenti – ha detto il presidente Savini nel corso dell’assemblea. Le BCC sapranno essere ancora protagoniste al fianco delle nostre comunità e delle nostre imprese. E’ una sfida difficile, ma non verremo meno al ruolo di banche di territorio”.


Da sinistra, il presidente A. Savini; il direttore E. Alfonsi
e il presidente del Collegio Sindacale, G. Mauro

I numeri delle BCC abruzzesi e molisane

A fine 2019, la Federazione Abruzzo e Molise associava 8 BCC che potevano contare su 461 dipendenti e oltre 25 mila soci. Gli impieghi lordi ammontavano a 1 miliardo e 572 milioni. La raccolta diretta si è attestata a 2,2 miliardi di euro. La dotazione patrimoniale ammontava a 259 milioni di euro, mentre l’utile consolidato era pari a 9 milioni e 837 mila euro (con un incremento del 6,89% rispetto al 2018).